Massa Lubrense: Bandiere Blu

La Città di Massa Lubrense ha ottenuto la Bandiera Blu per il 2020. Nello specifico le spiagge sono: La Baia delle Sirene, Marina del Cantone, Marina di Puolo e la spiaggia di Recommone.

Massa Lubrense è un comune situato sulla parte esterna della Penisola Sorrentina.

Un meraviglioso luogo, immerso nel verde con paesaggi sul mare davvero incantevoli e scorci unici, che sembrano rimasti immutati nel tempo! Insomma, una vera e propria perla della costiera, una terra d’eccezione…

Come si può restare indifferenti e non commuoversi davanti al panorama offerto dalla cima del piccolo Monte San Costanzo a Massa Lubrense, il quale regala agli occhi dello spettatore una vista a tutto campo di Capri, del golfo di Salerno e di Napoli col maestoso Vesuvio, che si staglia all’orizzonte?

Come non lasciarsi ispirare dallo struggente panorama sulla Baia di Jeranto o da Punta Campanella?

Quest’ultima, per chi non la conoscesse, è la punta più estrema che affaccia sulla distesa di mare, testimonianza viva del passaggio di gloriose antiche civiltà: proprio su questo promontorio – a pochi metri dal mare – sorgeva un importante luogo di culto dedicato alla dea Minerva, protettrice dei naviganti. Realtà e mito si fondano in questa terra dove la razionalità, in alcuni momenti, deve necessariamente lasciare il posto all’immaginazione e alla poetica: la tradizione vuole che proprio al largo di Punta Campanella sia passato Ulisse nel suo viaggio di ritorno verso Itaca.

E invece, dagli scritti di antichi autori latini, come Plinio il Vecchio, apprendiamo che proprio la Baia di Jeranto fosse, secondo la tradizione, la dimora delle Sirene e il luogo d’incontro fra queste e il protagonista dell’Odissea. Certamente, tutta l’area circostante è stata abitata fin dalla notte dei tempi, secondo testimonianze archeologiche man mano rinvenute.

Punto d’interesse naturalistico che non bisogna assolutamente lasciarsi sfuggire è il Parco Marino di Punta Campanella, creato negli anni Novanta, a salvaguardia del patrimonio naturale della penisola, sia marino che terrestre.

About Sorrento 2020 - Luglio - Luca Cimmino Mitigliano Massa Lubrense-01
Cala di Mitigliano (Massa Lubrense) - Foto di Luca Cimmino

Come Vico Equense, anche Massa Lubrense è caratterizzata per il numero elevato di piccoli villaggi sparsi lungo il territorio e tutti quanti collegati da un’unica strada.

Il più grande è sicuramente quello di Sant’Agata sui due Golfi che, da come suggerisce il nome stesso, grazie alla sua posizione geografica, si può ammirare il panorama di entrambe le costiere. Proseguendo troviamo tutti i piccoli e panoramici borghi, come Torca, Pastena, Acquara, Santa Maria Annunziata (“sede” di Villa Murat). Da qui, Gioacchino Murat, nell’epoca della Repubblica Partenopea, guidava le operazioni militari per la conquista dell’isola di Capri.

E poi ancora, la piccola e graziosa Schiazzano, la turistica Nerano, Monticchio, che custodisce il settecentesco monastero dedicato alla Vergine del Rosario all’interno del quale si trovano esempi mirabili e inestimabili dell’arte delle maioliche, opera del “riggiolaro” Ignazio Chiaiese (in napoletano la “riggìola” è la tipica mattonella decorata a mano).

Piazzetta Massa Lubrense
Foto di Francesca D'Esposito

Ultima frazione di questo “circuito” è quello di Termini con una vista su Capri formidabile. Da qui si raggiunge Punta Campanella e Monte San Costanzo sul quale si erge un piccolo eremo di origini bizantine. Esperienza unica e imperdibile da vivere, in estate, è aspettare l’alba dalla cima di questo eremo.

Ciò che rende questi luoghi ancora più affascinanti e “magici” è certamente il fittissimo collegamento di sentieri che lega tutti questi luoghi fra loro. Per gli appassionati del trekking, questo è il luogo ideale per fare lunghe passeggiate e godersi la caratteristica flora mediterranea. Da fare assolutamente!

About Sorrento 2020 - Gennaio - Andrea Aprea Recommone Massa Lubrense
Recommone (Massa Lubrense) - Foto di Andrea Aprea

Cosa vedere a Massa