Marina Grande: il mare è Bandiere Blu

La spiaggia del Borgo Marina Grande è stata confermata la Bandiera Blu anche per il 2020. 

L’antico borgo di Marina Grande è un luogo ricco di tradizione e miti, un’autentica “città nella città” che ha avuto un ruolo molto importante nella storia della Sorrento che noi tutti oggi conosciamo.

Nonostante l’avanzare del tempo ed i cambiamenti urbanistici della città, il borgo conserva ancora il fascino del piccolo villaggio di pescatori con le barche, le case pittoresche, l’odore di salsedine ed i profumi della cucina locale.

Qui i ristoranti lavorano instancabilmente dalla primavera alle prime settimane d’ottobre, mentre i pescatori conducono il loro lavoro con serietà e passione.
Il meraviglioso panorama del Golfo di Napoli, che qui si può ammirare al tramonto in una dolce sera d’estate, è un’esperienza che difficilmente dimenticherete!

Borgo di Marina Grande
Borgo di Marina Grande
Borgo di Marina Grande
Precedente
Successivo

Marina Grande tra storia...

Protagonista del borgo di è senza dubbio l’Antica porta d’accesso, un tempo unico accesso alla spiaggia di Marina Grande.

Questo portale a doppio arco, realizzato in tufo e roccia calcarea, fu edificato in epoca preromana. Si tratta di un’importante testimonianza storica della tecnica di realizzazione greca a blocchi squadrati conosciuta come “isodoma”. Ed è proprio questa porta ad essere la protagonista di una vicenda che ha cambiato per sempre la storia di tutta la penisola.

Antica Porta di Marina Grande a Sorrento
L'antica porta di Marina Grande a Sorrento - Foto di Francesca d'Esposito

e leggenda...

La notte del 13 giugno 1558, un’inaspettata invasione saracena rase al suolo l’intera città, portando devastazione, morte e disperazione. Nonostante la porta di Marina Grande fosse sempre presieduta, si racconta che quella un servo che era di guardia tradì il suo signore e di fatto l’intera città!

Se vuoi conoscere tutti i dettagli di questa avvincente storia, ti consigliamo allora di leggere subito la leggenda della campana di Punta Campanella.

La Chiesa di Sant’Anna

Il borgo di marina Grande a Sorrento è un luogo abitato da persone semplici ma estremamente accoglienti, radicate nei valori della famiglia, del lavoro e unite attorno alla patrona Sant’Anna, madre della Vergine e protettrice delle partorienti.

Qui, infatti, si trova anche la chiesa di Sant’Anna. Edificata per volere dei pescatori di Marina Grande, la chiesa si trova proprio al centro del villaggio sopra un piccolo fiume che scorre al di sotto prima di sfociare in mare.

Ogni anno il 26 luglio, nell’omonima chiesa, si organizzano grandi festeggiamenti in onore della Santa, che coinvolgono tutta la comunità sorrentina. Le celebrazioni si protraggono fino alla sera del lunedì successivo alla festa e culminano in un meraviglioso spettacolo pirotecnico che incanta tutta la costa.

Un’altra tradizione molto radicata sempre legata al culto della patrona vuole che tutte le donne in dolce attesa, si rechino il giorno di Sant’Anna nella chiesa per la messa serale. Nell’occasione, ricevono il tradizionale “fazzoletto”, simbolo di protezione per il parto e per il nascituro.

Nel frattempo, godetevi questa bellissima fotogallery (© foto di Francesa d’Eposito) che ritrae la Chiesa ed i festeggiamenti in onore della Santa.

Chiesa di Sant'Anna
Chiesa di Sant'Anna
Sant'Anna
Festeggiamenti in onore della Santa
Sant'Anna
Festeggiamenti in onore della Santa
Sant'Anna
Festeggiamenti in onore della Santa
Sant'Anna
Festeggiamenti in onore della Santa
Sant'Anna
Festeggiamenti in onore della Santa
Sant'Anna
Festeggiamenti in onore della Santa
Sant'Anna
Festeggiamenti in onore della Santa
Precedente
Successivo

Marina Grande ed il Gozzo Sorrentino

Marina Grande, vanta anche un prestigioso passato nella cantieristica navale insieme ai cantieri di Alimuri e Cassano. È qui che nasce, infatti, il “gozzo sorrentino”, piccola imbarcazione a remi caratterizzata da prua e poppa a punta e dotata di vela triangolare.

Oggi la produzione di queste barche, seppur in misura ridotta, continua attraverso piccole aziende a conduzione familiare le quali lavorano seguendo gli antichi metodi di lavorazione tramandati dai maestri d’ascia di un tempo e fondendoli con le più innovative tecniche artigianali.

Ecco una bellissima fotogallery (© foto di Francesa d’Eposito) che ritrae la bottega artigiana dei Fratelli Aprea a Marina Grande.

Il Gozzo Sorrentino
Il Gozzo Sorrentino
Il Gozzo Sorrentino
Il Gozzo Sorrentino
Il Gozzo Sorrentino
Il Gozzo Sorrentino
Il Gozzo Sorrentino
Il Gozzo Sorrentino
Precedente
Successivo

Pane, Amore e…Marina Grande

La grande bellezza di questo borgo stregò letteralmente il celebre regista Dino Risi al punto da eleggerlo come set per le scene cult del film “Pane, Amore e…” (1955) con Sophia Loren e Vittorio de Sica, rispettivamente nei panni dell’avvenente pescivendola Sofia e del Maresciallo Carotenuto.

Quella che è stata adibita come abitazione di Sofia ed altri luoghi significativi del film oggi sono indicati da alcune tabelle che aiutano a ripercorrere le varie scene del film.

Borgo di Marina Grande - Sorrento
Il Borgo di Marina Grande set del film "Pane, Amore e..." con Sophia Loren e Vittorio De Sica.

Il film ebbe grande successo in Italia e nel mondo così come la nota canzone “Mambo Italiano” divenne molto popolare, con la scena cult in cui l’affascinante Sofia in abito rosso balla in un iconico burlesque.

Anche grazie a questo film, Marina Grande ha avviato una fase di rinnovamento nell’ambito della balneazione e della ristorazione, diventando oggi una delle più ricercate località di tutta la Penisola sorrentina.

La Marina Grande nel video di About Sorrento

Informazioni utili

Si può raggiungere il borgo e la Spiaggia di Marina Grande a piedi da Sorrento percorrendo l’antica via di Marina Grande.

L’ingresso al borgo e alla spiaggia è libero. Per chi lo desidera è anche possibile noleggiare lettini e ombrelloni in uno degli stabilimenti presenti.

L’ingresso del borgo è accessibile alle persone con mobilità ridotta.